Michele Di Donato


Pugliese di nascita, siciliano di adozione, nasce nel '68 in una famiglia dove si è sempre stati abituati a storicizzare i vari momenti di vita, le feste, le riunioni con delle immagini. Suo padre fotografava qualsiasi cosa con la sua Voigtlander VITO C e filmava in Super 8 con una cinepresa Ricoh.  A 9 anni riceve in regalo la sua prima macchina fotografica: una Diana F. Da allora non ha più smesso di fotografare e di cercare immagini nuove.

Ama la fotografia di reportage e quella concettuale, si esprime in bianconero, formula più confacente al suo modo d’intendere l’immagine; non disdegna il colore, anche se ne fa un uso sempre molto discreto.

Di Donato è un autodidatta, e questo mi gli ha permesso di approfondire, studiare ed apprendere senza l'assillo di "dover" imparare a tutti i costi.  Michele fotografa per necessità, e questo suo modo viscerale di scrivere con le immagini gli ha consentito di ricevere apprezzamenti a livello nazionale e internazionale.

Ha infatti conseguito onoreficenze e menzioni d’onore partecipando a numerosi awards fra i quali il Moscow International Foto Award 2015 e 2016 in RUSSIA, la 16° edizione del China International Photographic Art Exhibition, l’International Salon of Fine Art Photography 2016 in INDIA, il 6th China International Digital Photography Art Exhibition 2017 in CINA  e il SONY WORLD PHOTOGRAPHY AWARD 2017 nel quale ha conseguito l'onoreficenza di "Commended as Top 50 in the world" nella categoria Open Architecture.

Di Donato ha pubblicato le sue fotografie su diverse testate nazionali ed internazionali (tra le quali Reflex, Foto CULT, Click Magazine, Die Angst e L'Oeil de la Photographie) ed ha esposto in numerose mostre collettive e personali in Italia e all’estero. Attualmente vive a Castelbuono (PA).

www.micheledidonato.net

 

 


Regione: Sicilia

Bianco e Nero




















Italian Street Photography

Progetti ed Eventi di Street Photography in Italia

In collaborazione con

photographers starring Urban